home :: storia :: tecnica :: eventi :: gare e raduni :: campionato :: cronache :: galleria :: fita :: scuola volo :: equipaggi observer :: aerostati italiani :: libri :: meteo :: hall of fame :: glossario :: faq :: link :: chi siamo :: contatti :: mappa


Come diventare pilota di pallone

Per pilotare una mongolfiera, un pallone a gas o un dirigibile è essere in possesso di una apposita licenza, detta comunemente brevetto, che, come stabilisce il Codice della Navigazione Aerea, certifica la capacità di eseguire ascensioni e viaggi con palloni liberi di qualsiasi cubatura, anche avendo a bordo passeggeri. La licenza si consegue presso una scuola autorizzata dopo un corso teorico e pratico tenuto da un istruttore abilitato a cui seguono degli esami per i quali è necessario avere all'attivo almeno 16 ore di volo e dimostrare di aver raggiunto un livello di sicurezza tale da eseguire gonfiaggio, volo e atterraggio senza rischi per sé e per gli altri. Per poter essere ammessi al corso è necessario, inoltre, superare una visita medica: per la licenza italiana è richiesto un'esame di seconda classe presso un Istituto di Medicina legale dell'Aeronautica Militare o presso uno dei medici iscritti nell'elenco degli Ame approvati dall'Enac (per altre licenze - p.es. qualla inglese - è suffciente una dichiarazione del proprio medico curante).

Gli esami consistono in una prova pratica, ovvero un volo con l'esaminatore a bordo, e in una prova teorica relativa a materie come navigazione, diritto aeronautico, meteorologia, medicina aeronautica, tecnica della mongolfiera e tecnica di volo. L'aspirante pilota deve cioè dimostrare un'adeguata competenza relativa a aerostatica, metereologia, tecnica costruttiva delle mongolfiere, tecnica di volo, segnalazioni aeronautiche, circolazione aerea, legislazione, diritto aeronautico, lettura delle carte geografiche ed aeronautiche, orientamento e radiofonia aeronautica.

Qui di seguito riportiamo uno schema orientativo del programma di studio e delle esercitazioni pratiche necessarie per ottenere la licenza di pilotaggio della mongolfiera. Lo schema è ricavato dal testo di Paolo Contegiacomo pubblicato nel volume "Aerostati" di Marco Majrani (Edizioni dell'Ambrosino).


CORSO TEORICO
Il programma serve ad acquisire le nozioni di base indipensabili al volo. Gli argomenti del corso sono:
Diritto aeronautico
Regole generali dell'aria
Regole del volo VFR (volo a vista)
Informazioni sul volo
Operazioni in prossimità e all'interno degli aeroporti
Documentazione di bordo
Nozioni generali sugli aerostati e principi del volo
Meteorologia
Navigazione
Medicina, fisiologia e psicologia aeronautica


CORSO PRATICO
Il programma prevede dieci lezioni che corrispondono ad altrettanti voli preceduti e seguiti da un briefing con l'istruttore allo scopo di pianificare ciascuna "missione" e analizzarne gli esiti.

Prima lezione
Presa di contatto con il velivolo, il suo utilizzo e i limiti di sicurezza.

Seconda lezione
Informazioni meteo, preparazione del piano di volo, scelta dell'area di decollo, preparazione del pallone, decollo, volo, atterraggio e rifornimento.

Terza lezione
Manovre di atterraggio in varie situazioni con e senza ostacoli, volo in zone collinari e procedure di emergenza.

Quarta lezione
Volo in zone collinari, studio degli effetti delle correnti sul pallone e sugli strumenti, controllo della discesa "a freddo" (cioè senza usare il bruciatore), individuazione degli ostacoli al suolo, atterraggio con vento forte.

Quinta lezione
Calcolo del carico massimo ammissibile in funzione della quota e della temperature esterna, calcolo della velocità del vento per poter decollare, volare e atterrare in sicurezza.

Sesta lezione
Controllo della velocità di ascensione e uso della radio per mantenere i contatti con gli enti aeronautici e l'equipaggio a terra.

Settima lezione
Calcolo del carico massimo consentito dalle condizioni atmosferiche e dalla quota che si intende raggiungere, spegnimento e riaccensione del bruciatore in volo, atterraggio con un solo bruciatore e senza l'uso della valvola a paracadute, volo a bassissima quota, atterraggio con vento forte e pratica di volo vincolato.

Ottava lezione
Calcolo del carico massimo nelle condizioni atmosferiche date, volo a bassa quota, serie di atterraggi e decolli, volo da solo, studio dell'effetto delle "termiche" sull'involucro.

Nona lezione
Volo da solo, volo a bassa quota con atterraggi sul lato sottovento di una collina, serie di atterraggi e decolli.

Decima lezione
Serie di atterraggi e decolli, volo a bassa quota e studio delle correnti, volo da solo, simulazione del volo di esame.




Dove imparare a volare in pallone in Italia
Qui di seguito i luoghi in Italia dove è possibile conseguire la licenza di pilota.

John Aimo Balloon
Giovanni "John" Aimo è uno dei protagonisti della rinascita del volo aerostatico in Italia. Pilota di grande esperienza, con oltre 9000 ore di volo all'attivo, 7 volte campione italiano, ha partecipato a raduni e competizioni in tutto il mondo. Aimo è il pilota che ha insegnato a volare a molti piloti italiani ed è l'unico non inglese al mondo ad avere un brevetto da istruttore della federazione britannica. La scuola si trova a Mondovì, in Piemonte, ed è attiva tutto l'anno. Dispone di una decina di palloni e di un dirigibile ad aria calda. A Mondovì c'è anche la possibilità di seguire corsi di perfezionamento per le competizioni.

Balloon Promotion
La scuola è diretta da Pietro Contegiacomo, pilota istruttore di mongolfiera e dirigibile (terzo nel ranking mondiale FAI). Nell'organico figura Alessandra Benso, pilota tra i più esperti in Italia ed unica istruttrice italiana. La Balloon Promotion ha inoltre come supervisore ed esperto Cesare Gardini, personaggio mitico dell'aerostatica italiana. La scuola possiede varie mongolfiere e due dirigibili ad aria calda. Le lezioni si svolgono con decolli dalle basi di Ceva, Barolo e Pollenzo o da aeroporti del Piemonte in modo da istruire gli allievi nel volo in zone di spazio aereo controllato.

Comunicazione in Volo
La scuola opera in Emilia, dove si trova la sua base operativa, e in altre zone del nord Italia. L'istruttore è Paolo Barbieri, pilota e organizzatore di raduni aerostatici di grande esperienza, vincitore, tra l'altro, del primo campionato italiano e promotore del primo corso per commissari di gara tenutosi nel nostro paese.


Diamante Mongolfiere
La scuola, diretta da Luciano Lanzoni, pilota di grande esperienza, già campione italiano nel 2003, ha la base operativa a Faenza ed è abilitata anche come scuola per istruttori. Dispone di varie mongolfiere e conta sulla presenza di ben cinque piloti istruttori. La Diamante è attiva anche nell'organizzazione di eventi e gestisce varie mongolfiere sponsorizzate oltre a progettare e realizzare gonfiabili di ogni tipo sia ad aria fredda che ad elio.


Aeropubblicità Vicenza
Fondata da Sergio Maron, per 31 anni pilota Alitalia, pilota di mongolfiera e consulente tecnico, è diretta dal figlio Simone, pilota ed istruttore. La scuola opera in provincia di Vicenza ed offre corsi per il conseguimento della licenza di pilota di mongolfiera (oltre che di pilota privato a motore e abilitazione acrobatica). La società dispone di varie mongolfiere ed opera anche nell'organizzazione di eventi ed eventi e nel settore dell'aeropubblicità.


Milano Mongolfiere - Balloon Flights
Ultima nata, in ordine di tempo, tra le scuole di volo aerostatico italiane, dispone di istruttori di volo che sono tutti piloti commerciali, mentre quelli di teoria provengono dall'Aeronautica Militare. Le lezioni di volo si effettuano generalmente nella zona di San Colombano al Lambro, a 30 km circa da Milano. A richiesta vengono organizzati anche corsi personalizzati full-immersion per chi desidera conseguire la licenza in tempi più brevi. Milano Mongolfiere organizza anche corsi per la formazione degli equipaggi di terra, componente indispensabile per il volo in mongolfiera.


NOTA BENE: Queste indicazioni sono riportate a titolo puramente orientativo e sono basate su informazioni diffuse dalle scuole stesse. Si consiglia di contattare direttamente le scuole per verificare disponibilità, costi e condizioni dei corsi.



[home page]