home :: storia :: tecnica :: eventi :: gare e raduni :: campionato :: cronache :: galleria :: fita :: scuola volo :: equipaggi observer :: aerostati italiani :: libri :: meteo :: hall of fame :: glossario :: faq :: link :: chi siamo :: contatti :: mappa


Il campionato italiano di volo in mongolfiera

Dal 1988 in Italia ogni anno si disputa il campionato nazionale di volo in mongolfiera che rappresenta la più importante manifestazione agonistica dell'aerostatica nel nostro Paese. La classifica finale del campionato assegna il titolo nazionale e determina la Classifica Nazionale in base alla quale vengono selezionati i piloti che partecipano alle competizioni internazionali di Prima Categoria FAI (campionato mondiale, europeo, World air games). In alcune occasioni il campionato è stato aperto alla partecipazione di piloti non italiani, mentre nel 2008 ha rappresentato il "test event" delle gare di mongolfiere dei World Air Games che si sono tenuti l'anno successivo a Mondovì.

Una veduta aerea del campo di decollo al campionato italiano svoltosi a Bassano del Grappa nel 1998 (Foto R.Spagnoli). La prima edizione del campionato si tenne a Scandiano (in provincia di Reggio Emilia) dal 28 al 31 maggio 1988 con la partecipazione di otto piloti. La classifica finale vide la vittoria di Paolo Barbieri davanti a Paolo Bonanno e a Giovanni Aimo seguiti a loro volta, nell'ordine, da Vanni Zannoni, Alessandra Benso, Nello Charbonnier, Davide Raschieri e Ivo Corradi. Prima del 1988 si erano tenute in Italia alcune altre gare per mongolfiere, ma nessuna di queste, per varie ragioni, puó essere considerata un vero campionato. Sul fatto che quello del 1988 sia ufficialmente il primo campionato nazionale di volo in mongolfiera ci sono state in passato opinioni diverse dovute al fatto che, per motivi organizzativi, la competizione si limitò alla gara detta "caccia alla volpe", senza una mappa ufficiale di gara e senza la presenza di observer. Bisogna tenere conto, tuttavia, che quelli erano gli anni della rinascita dell'aerostatica nel nostro Paese e che per quanto riguardava le competizioni si partiva praticamente da zero. In ogni caso, il regolamento di gara elaborato dall'allora "Commissione tecnica temporanea per l'aerostatica" istituita dell'Aero Club d'Italia (l'aerostatica non era ancora riconosciuta tra le discipline sportive aeronautiche) indicava chiaramente quello di Scandiano come "Primo campionato italiano", mentre sia l'organizzazione che la giuria poterono garantire l'ufficialitá della competizione. Anche nella seconda edizione del campionato, che si tenne a Reggio Emilia nell'aprile 1989, i piloti gareggiarono solo nella "caccia alla volpe" e senza observer. Alla competizione partecipò un numero maggiore di concorrenti e per la prima volta furono presenti anche equipaggi provenienti dall'estero. Nel 1990 il campionato si tenne ancora a Reggio Emilia e finalmente furono utilizzati gli observer, anche se tutti stranieri. Per vedere in azione i primi observer italiani bisognerá attendere il campionato di Reggio Emilia del 1994.

Il maggior numero di campionati si è svolto a Reggio Emilia, che tra capoluogo e provincia ha ospitato 14 delle 30 edizioni svoltesi fino ad oggi (2018). Sei edizioni si sono tenute a Mondovì, tre a Terni e due a Capannori (Lucca). Le altre edizioni si sono svolte ad Agliano, Bassano del Grappa, Fiuggi, Mestrino, Narni e Mantova.

I partecipanti al primo campionato italiano nel 1988 a Scandiano (Foto G.M. Copparoni da Hobby Volo) Nell'Albo d'Oro del campionato italiano i piloti con piú vittorie all'attivo sono Giovanni Aimo e Paolo Bonanno detentori di 7 titoli nazionali. Aimo ha al suo attivo anche il maggior numero di podi conquistati (23) potendo vantare anche 10 secondi e 6 terzi posti. Bonanno è salito 16 volte sul podio avendo conquistato anche 7 secondi posti e 2 terzi. Bonanno, inoltre, è l'unico pilota che fino ad oggi sia riuscito a conquistare tre titoli consecutivi con le vittorie del 1995, 1996 e 1997, un exploit per ora ineguagliato. Aimo e Bonanno sono anche gli unici piloti ad aver preso parte a tutti i campionati italiani disputati fino ad oggi. Nella classifica delle vittorie con 4 titoli segue Igor Charbonnier vincitore nel 2006, 2007, 2011 e 2016. Alle sue spalle con tre titoli ci sono suo padre Nello Charbonnier (1998, 1999, 2001) e Paolo Oggioni (2009, 2010, 2017). Segue Federico Miceli con due vittorie consecutive nel 2014 e 2015: Miceli è anche il primo e per ora unico pilota ad aver conquistato il titolo alla sua prima partecipazione. Seguono infine, con una vittoria ciascuno, Paolo Barbieri, primo campione italiano nel 1988, Luciano Lanzoni (2003), Carlo Rovelli (2005), Mirko Marangoni (2012) e Guido Montemurro (2013).

Nel 2002, in occasione del campionato svoltosi a Narni, l'allora Federazione Italiana di Aerostatica (Fita) consegnó al pilota vincitore un guidone da far sventolare sulla sua mongolfiera come una sorta di "scudetto": la consuetudine, proseguita per qualche anno, si è poi interrotta e sarebbe bello potesse essere ripresa. Nel corso degli anni, nell'ambito del campionato italiano sono stati inoltre messi in palio alcuni premi speciali: in occasione del campionato italiano 2002 si disputó per la prima volta il Trofeo Fita, mentre al campionato 2006 fece il suo esordio il Trofeo Agia messo in palio dall'Associazione Giudici Italiani di Aerostatica. Nel 2012 è stato disputato per la prima volta il "Memorial" istituito per ricordare Lorena Morlini, importante figura dell'aerostatica nazionale prematuramente scomparsa in quell'anno. Nel 2011 é stato invece messa in palio la "Coppa Aerostati.It" per festeggiare il decennale del nostro sito. Dal 2001 al 2011 si è disputato, invece, il "Premio Caproni" offerto dalla contessa Maria Fede Caproni, madrina della nostra aerostatica nazionale, ispiratrice e poi presidente onoraria della Fita, che è stato assegnato definitivamente a Igor Charbonnier che, con la vittoria di Mantova, ha conquistato i tre titoli necessari per conquistare il trofeo.

La formula del Premio Caproni, come una sorta di Coppa Rimet dell'aerostatica italiana, è stata ripresa a partire dal campionato 2017 con l'istituzione del "Trofeo Aerostati.It" offerto dal nostro sito in occasione della trentesima edizione del campionato e che sarà assegnato definitivamente al pilota che per primo conquisterà tre titoli a partire dal 2017.

N.B.: informazioni aggiornate a settembre 2018.


L'albo d'oro del campionato italiano di volo in mongolfiera La classifica nazionale italiana Il Premio Caproni


Le edizioni precedenti
I link alle pagine speciali realizzate da Aerostati.it in occasione di tutte le edizioni del Campionato a partire dal 2000











Campionato italiano 2013







TERNI 2007 :: BIBBIANO 2006 :: TERNI 2005
CARPINETI 2004 :: MESTRINO 2003 :: NARNI 2002
TERNI 2001 :: REGGIO EMILIA 2000





[home page]